• 23/04/2020
  • by cbditaly.store
  • 0

Già negli anni ’70, i ricercatori sono giunti alla conclusione 1 che il cannabidiolo aveva proprietà anticonvulsivanti. Gli anticonvulsivanti (chiamati anche antiepilettici) sono usati contro le crisi epilettiche. Circa un terzo dei pazienti epilettici ha una forma cosiddetta resistente al trattamento. Uno studio2 pubblicato nel 2013 sulla rivista “Epilepsy & Behavior” ha esaminato gli effetti della cannabis medica arricchita con CBD nei bambini affetti da epilessia resistente al trattamento. Su 19 partecipanti, 13 avevano la sindrome di Dravet, 4 la sindrome di Doose e un bambino soffriva della sindrome di Lennox-Gastaut e dell’epilessia idiopatica. Di conseguenza, 16 dei 19 partecipanti (84%) hanno riferito una diminuzione delle crisi epilettiche, due delle quali erano addirittura prive di convulsioni. Gli effetti collaterali positivi sono stati un miglioramento dell’umore e del sonno. In particolare la qualità del sonno con i pazienti con sindrome di Doose potrebbe essere positivamente influenzata del CBD. Un altro studio suggerisce anche il CBD come trattamento del russamento notturno nei bambini e nei giovani adulti affetti da epilessia

Open chat