• 23/04/2020
  • by cbditaly.store
  • 0

I trattamenti tradizionali contro l’emicrania sono antidolorifici, antiemetici (per fermare la nausea) e triptani (sostanze a base di triptamine, efficaci nel trattamento del singolo attacco doloroso, ma né preventivi né curativi). Stando agli studi, tuttavia, uno dei trattamenti più efficaci è rappresentato dal CBD. Il cannabidiolo è una sostanza estratta dalla pianta di cannabis e possiede naturalmente fortissime proprietà antidolorifiche.

Le emicranie partono in genere in una parte del cervello chiamata ipotalamo. L’emicrania può essere attivata dal nostro organismo in risposta a stress estremo. A prescindere dalla causa, la maggior parte delle persone che soffrono di emicrania hanno livelli piuttosto squilibrati del neurotrasmettitore serotonina.

Livelli bassi di serotonina possono causare una dilatazione dei vasi sanguigni con conseguente aumento degli episodi di emicrania. La cannabis è risultata efficace nell’aumentare i livelli di serotonina e diminuire quindi il rischio di un attacco. Maggiore concentrazione di serotonina significa quindi minore emicranie.

Open chat