• 23/04/2020
  • by cbditaly.store
  • 0

Il CBD si è già dimostrato efficace nel trattamento di altre malattie disturbi. Risulta estremamente efficace, ad esempio, nel controllare le crisi epilettiche, ridurre l’infiammazione, e diminuire il dolore cronico. Inoltre il CBD risulta estremamente utile nel ridurre gli effetti ed i sintomi, come la nausea, derivanti dalla chemioterapia nei pazienti oncologici.

Uno dei motivi principali per cui il CBD risulta efficace come trattamento per la dipendenza è perché non è psicoattivo. Ciò significa che a differenza del THC (tetraidrocannabinolo), la componente stupefacente e psicotropa della marijuana, il CBD offre i suoi benefici medico-terapeutici senza effetti euforizzanti. È interessante notare inoltre che il CBD neutralizza gli effetti psicoattivi del THC. Come specificato in precedenza, il CBD lavora modificando i percorsi neurali nel cervello di un tossicodipendente per ridurre il desiderio e i sintomi di astinenza. Ciò significa che i tossicodipendenti sottoposti al trattamento a base di CBD hanno minori rischi di ricaduta.

Open chat