• 23/04/2020
  • by cbditaly.store
  • 0

Il CBD testato clinicamente non ha mostrato alcun effetto collaterale dannoso. Ha un grande potenziale nel trattamento della menopausa grazie alla sua capacità di trattare contemporaneamente diversi sintomi negativi associati alla menopausa. I trattamenti utilizzati fino ad ora sembrano non essere in grado di gestire tutti i sintomi senza avere un impatto negativo sulle finanze e soprattutto sulla qualità della vita. I reni e il fegato possono soffrire molto a causa dell’assunzione di un grande numero di farmaci.

Inoltre molti dei trattamenti tradizionali sembrano essere inefficaci. La terapia ormonale sostitutiva (HRT) è un’opzione che comporta però effetti collaterali gravi quali l’aumento del rischio di incidenza dell’Alzheimer, dei tumori (inclusi quello al seno), delle malattie cardiache, dei calcoli biliari e molto altro. Gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), utilizzati a lungo termine, presentano anch’essi effetti collaterali gravi. Il CBD può essere usato per integrare o sostituire i trattamenti tradizionali con risultati migliori.

Open chat